Al via “Obiettivo Granata 1919/1929” con l’inaugurazione di Fotografia Europea 2019

Al via “Obiettivo Granata 1919/1929” con l’inaugurazione di Fotografia Europea 2019

Venerdì 12 Aprile, tra le mura dei Chiostri di San Pietro, si è ufficialmente aperto il Festival di Fotografia Europea 2019, promosso dalla Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e alla Regione Emilia Romagna.

La serata era fresca e le nuvole incombevano sul pubblico dell’evento ma a scaldare l’atmosfera, dopo gli interventi istituzionali, ci ha pensato il fotografo Larry Fink che ha prima invitato gli avventori a guardare negli occhi il proprio vicino e poi proposto un abbraccio collettivo.

I Chiostri si sono infine animati e colorati con la performance delle scuole di danza e del Liceo coreutico Canossa.

Legami. Intimità, relazioni, nuovi mondi il tema della quattordicesima edizione del Festival che ospita quest’anno un pezzo di storia della Città con l’esposizione “Obiettivo Granata 1919/1929. Origine e ascesa della Reggiana Calcio”.

Sicuramente un legame forte e duraturo quello che unisce Reggio Emilia alla sua squadra, come dimostrano gli scatti esposti che riportano gli spettatori indietro nel tempo di cento anni, facendoli immergere in atmosfere in bianco e nero scaldate dall’ardente cuore granata dei tifosi.

Tra i primi avventori d’eccezione, il Presidente Luca Quintavalli, che si è lasciato condurre dai curatori Giacomo Giovannini e Giacomo Mazzali in un appassionato racconto sui primi anni di vita del Club.

 

Nella serata di ieri ha aperto al pubblico “Obiettivo Granata”, la mostra dedicata ai primi anni della storia della Regia inserita nel circuito di FOTOGRAFIA EUROPEA – Reggio Emilia 📷A visitarla per primo non poteva che essere il Presidente della Reggio Audace F.C. Luca Quintavalli. Ecco le prime immagini dell’inaugurazione 🎥#100annigranata #fewantsyou #fe2019

Posted by Centenario Granata on Saturday, 13 April 2019